.
Annunci online

Reconquista
Il viaggio di un eternauta
POLITICA
11 febbraio 2011
Kifaya
Siamo in tanti con il cuore in gola per i fratelli egiziani, tunisini e speriamo libici, iraniani, pakistani.

L'eventuale rivoluzione delle genti arabe che smentiscano la presunta incompatibilità della loro organizzazione religosa con la democrazia e le sue istituzioni liberali, con la cultura della pari dignità di tutti gli esseri umani di fronte alla legge umana e divina, potrebbe essere la prima svolta in positivo di questo secolo.

Kifaya, Basta!, è un nome per il movimento rivoluzionario assai suggestivo anche al di qua del Mediterraneo.

Non tanto e non solo per la Persona cui viene naturale riferirsi dopo quasi vent'anni in cui ci ha tenuto ostaggi con le sue invadenti vicende personali, ma per la mutazione genetica che sarà difficile da estirpare per decenni rappresentata dall' Homo Berlusconensis, copyright Micromega.

Quale l'archetipo di tale nuova specie da tramandare in formalina per i musei zoologici del XXII secolo?

Daria Bignardi è la mia ipotesi.

L'Homo senza memoria come un computer senza sistema operativo, guidato solo dal senso comune di un tornaconto materiale personale per qualsiasi attività svolga o giudichi.

E' un senso comune devastante che giustifica qualsiasi pulsione avente a oggetto le tre esse, soldi, successo, sesso e parifica in un unico bubbone purulento i padri della Patria e Fabrizio Corona, la Costituzione e Lele Mora, Roberto Saviano e Raffaella Fico, Enzo Biagi e Flavio Briatore .....

Kifaya, Bignardi, kifaya. E sarà sempre troppo tardi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Daria bignardi egitto rivoluzione tv cultura kifaya

permalink | inviato da ricke il 11/2/2011 alle 13:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
30 novembre 2010
Disinformatija 3x3
Chi non legge Libero, Il Giornale, Panorama, il Foglio e guarda poco il TG1, il TG4, Il TG5 e Studio Aperto si stupisce sinceramente di non vedere condivisa dai relativi lettori e spettatori la propria opinione sui 3x3.

Sembra impossibile che qualcuno non creda che Andreotti, Cossiga e Gelli abbiano servito lungamente uno Stato parallelo e che, quindi, possano di diritto essere denominati cospiratori.

Sembra impossibile che qualcuno dubiti del corruttore in atti giudiziari con sentenza passata in giudicato Previti e del mediatore con la criminalità organizzata con sentenza di secondo grado Dell'Utri, entrambi rei per favorire impresa o famiglia o persona dell'Innominabile.

Sembra impossibile che qualcuno non chiami e giudichi Briatore, Mora e Corona con i loro nomi derivanti da sentenze o da fatti accertati nel corso di processi o indagini: biscazziere, ruffiano, ricattatore.

Eppure coloro che sono lettori e spettatori di tali testate sono vittime di eccezionali uffici di Disinformatjia degni dell'OVRA o del KGB che costantemente usano 3 tecniche.

La prima è quella di preannunciare risultati di inchieste o fatti acclarati con una versione molto sintetica che richiama ai complotti contro i protagonisti che si vogliono difendere. Il messaggio è: inutile che tra qualche giorno ti metti a leggere le storie che usciranno... tanto lo sai che sono le solite cose dei soliti malintenzionati ...

La seconda è quella di esagerare l'accusa. L'innominabile va con le ragazze minorenni? Il titolo sarà: i pm accusano l'Innominabile di pedofilia ... L'innominabile "interloquisce" con persone collegate con la criminalità organizzata direttamente o attraverso mediatori? Il titolo sarà: i pentiti dicono che l'Innominabile ha ordinato la strage di Via Georgofili ....

La terza è quella di isolare particolari insignificanti per l'accusa, ma di presa popolare, per rilevarne l'inverosimiglianza o l'intrusione nella privacy come il bacio di Riina ad Andreotti o l'sms di Anna Falchi a Ricucci e infangare tutto.

Ci sanno fare questi, ci sanno fare .... sono una minoranza militarmente organizzata che combatte la maggioranza disorganizzata.
  

Rubriche
Link
Cerca

tag cloud
giustizia renzi bordin mafia briatore alitalia bilancio aglieri corruzione blac bloc bisignani cossiga andreotti cacciari amore d'alema politica berlusconi afganistan bersani
Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Italia



IL CANNOCCHIALE