.
Annunci online

Reconquista
Il viaggio di un eternauta
POLITICA
12 giugno 2018
L'insostenibile stupidità del senso razzista comune

Il razzista medio scende per strada e vede dei neri bighellonare in giro, qualche volta fermando vecchietti per l'elemosina, poi torna a casa e alla TV gli dicono che un senegalese impazzito ha preso a coltellate un passante ignaro o un magrebino fanatico è stato arrestato perchè reclutava connazionali alla guerra santa, infine parla con la vicina che ha sempre un conoscente che ha subito furti in casa e che sicuramente è stato il serbo zingaro. Poi riguarda la TV e capisce che spendiamo un sacco di soldi per mantenere il nero senegalese, il magrebino fanatico e il serbo zingaro che diventano la sintesi per un intero popolo come se Toto' Riina fosse il nome e cognome di ogni italiano....

Osservando gli effetti messi in rilievo sia dalla sua esperienza personale sia dal tam-tam del vicinato sia dalla interessata propaganda informativa che così fa dimenticare l'evasione fiscale da miliardi di euro, la corruzione dei politici ed amministratori compresi i 48 milioni fottuti dalla Lega Nord, la criminalità organizzata italianissima, uno dice: caspita ha proprio ragione il razzista medio con il suo senso comune.

Peccato che gran parte di questa situazione l'abbiamo creata noi, esattamente come è successo con il proibizionismo sulle droghe che ha fatto prosperare la criminalità organizzata di ogni latitudine con i suoi profitti che creano corruzione dei politici e quindi criptodittature mafiose, nonchè fatto spendere al contribuente cifre iperboliche per pagare apparati di polizia giganteschi e che alla fine nulla possono di fronte alla corruzione.

Tutto parte dall'idiozia della configurazione del reato di immigrazione clandestina art.10 bis comma 1 del Testo Unico grazie all'altro beota leghista Maroni : "Salvo che il fatto costituisca piu' grave reato, lo straniero che fa ingresso ovvero si trattiene nel territorio dello Stato, in violazione delle disposizioni del presente testo unico nonche' di quelle di cui all'articolo 1 della legge 28 maggio 2007, n. 68, e' punito con l'ammenda da 5.000 a 10.000 euro. "

Ne consegue la sanzione di cui all'art. 12 comma 5-bis "Salvo che il fatto costituisca piu' grave reato, chiunque a titolo oneroso, al fine di trarre ingiusto profitto, da' alloggio ovvero cede, anche in locazione, un immobile ad uno straniero che sia privo di titolo di soggiorno al momento della stipula o del rinnovo del contratto di locazione, e' punito con la reclusione da sei mesi a tre anni."

Allo stesso modo deriva quella di cui all'art.22 comma 12 "Il datore di lavoro che occupa alle proprie dipendenze lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno previsto dal presente articolo, ovvero il cui permesso sia scaduto e del quale non sia stato chiesto, nei termini di legge, il rinnovo, revocato o annullato, e' punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa di 5000 euro per ogni lavoratore impiegato"

Così abbiamo fatto bingo: chi viene qui per trovare un lavoro, una casa e un avvenire senza avere già i mezzi di sostentamento si ritrova in un centro-ghetto che sia di accoglienza o di attesa dell'espulsione poco importa, senza possibilità di lavorare e di trovare un alloggio regolare, alla mercè di un apparato di polizia spropositato che impiega il tempo a rincorrerli anzichè badare ad esempio ai furti in abitazione, di un apparato amministrativo e di "volontari" che hanno già dimostrato di essere strapagati se non addirittura corrotti (e italianissimi), nonchè di imprenditori senza scrupoli o di criminalità organizzata che offrono loro un'alternativa illecita da schiavi-manovali.

Non si capisce perchè sprecare tutti questi soldi per prevenire in gran parte non si sa bene cosa e non fornire un banale permesso temporaneo di soggiorno di sei mesi-un anno in modo tale che:

a) questi disgraziati spendano i risparmi loro e dei familiari non facendo prosperare le organizzazioni criminali che commerciano indifferentemente in uomini, come in armi, petrolio, droga, ma più commestibili e meno costose compagnie navali o aree

b) tutto l'apparato di polizia che sprechiamo venga utilizzato per reprimere i reati sia degli stranieri sia degli italiani.

Dice: ma tu sei un illuso. Già, invece, il razzista medio che vuole un miliardo di africani poveri fuori dalle sue palle radiotelevisive che cosa è?


 

 

POLITICA
22 giugno 2012
Europa tedesca o greca
Anche se semplificare è stupido, la cultura popolare è fatta di simboli.

Grecia per un italiano significa:
non voler cambiare,
non voler avere un paese con un maggiore tasso di legalità, di rispetto per il bene pubblico,
ma piuttosto rimanere i campioni dell'evasione fiscale,
della furbizia fessa che fregandosene del bene pubblico distrugge l'ambiente, il paesaggio, la cultura,
i campioni della corruzione, concussione, peculato,
della malavita organizzata e della porosità tra essa e l'amministrazione pubblica a tutti i livelli,
della scorciatoia della svalutazione che genera inflazione tanto i lavoratori autonomi e le imprese riescono sempre ad aumentare i prezzi a scapito degli altri a prezzo e reddito fisso e chissenefrega...

Germania non è il paradiso, ma la serietà e il senso del dovere.

E poi diciamolo le cicale sono divertenti nel week-end, ma dal lunedì al venerdì stanno anche un poco sui c...

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Germania Grecia evasione corruzione formica cicala

permalink | inviato da ricke il 22/6/2012 alle 16:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
28 maggio 2010
AgissoK
Chi desidera farsi del male e sperimentare un'esperienza agghiacciante può leggere "Fotti il potere" di Francesco KKKKossiga che io ribattezzerei "Alle sorgenti dell'Inferno italiano".

Ebbene, l'intervistato nel solito stile scombiccherato di chi sa tutto, ma non denuncia niente, accetta come apodittica e consustanziale la pratica della tangente al fare politica e inevitabile il connubio tra le organizzazioni criminali e l'amministrazione civile del paese.

Naturalmente, la conseguenza per KKKKossiga non è la ribellione morale e attiva, ma la rassegnazione su cui il disprezzabile vegliardo poggia la sua non invidiabile massima di vita "meglio il politico che ruba, ma sa governare bene, di un onesto ma incapace".

Io penso, invece, che l'attività di un politico può incidere molto sui pochi e quasi nulla sui tanti, perchè il denaro pubblico dà grandi benefici solo se si concentra, mentre ogni manovra economica è insufficiente a cambiare i destini di intere popolazioni, se non al margine.

Il che comporta che il politico migliore è quello che non fa danni, quindi un onesto incapace va benissimo.

Allora, l'eventuale lettore si meraviglia del titolo del post volutamente a rovescio?

Quanto dovremo ancora aspettare nostro Signore per liberare la faccia del pianeta da piaghe d'Egitto così lunghe e maligne come Gelli, Andreotti e Cossiga?
POLITICA
29 aprile 2010
Il consulente marketing di Scajola
E' come al solito micidiale osservare come si muovono con strategie mediatiche identiche "Tutti gli uomini del Presidente".

Fini è stato pizzicato dall' "utilizzatore finale" di dossier sporchi Vittorio Feltri su un contratto firmato dalla RAI a una società di cui è socia la suocera di Fini.

Fini, spero più per l'implicito contenuto diffamatorio che per la notizia in sè che è giusto sia divulgata come ogni notizia, ha argomentato che è riprovevole prendersela con i familiari.

Scajola, pizzicato non da un dossier di un giornalista, ma da accertamenti della Guardia di Finanza sottoposti al controllo dell'autorità giudiziaria relativamente a dazioni di denaro di un imprenditore sottoposto a custodia cautelare per altri episodi corruttivi, in particolare a versamenti accertati di 900 mila euro per l'acquisto in nero di un appartamento ai figli, cosa ha in sostanza detto?

"E' riprovevole mettere di mezzo la famiglia".

Il consulente marketing è il solito, evidentemente.

Dal punto di vista mediatico la risposta è la stessa e lo spettatore distratto o maleinformato penserà che si tratta di episodi simili e siccome quello di Fini non ha risvolti penali sarà portato a pensare lo stesso di quello di Scajola.

Mi vengono i brividi quando vedo che sono così scientificamente mascalzoni.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Fini Scajola corruzione Anemone

permalink | inviato da ricke il 29/4/2010 alle 19:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
  

Rubriche
Link
Cerca

tag cloud
amore bersani giustizia politica afganistan d'alema mafia aglieri bisignani bilancio andreotti briatore cacciari cossiga blac bloc bordin alitalia corruzione berlusconi renzi
Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Italia



IL CANNOCCHIALE